Strappo muscolare lombare: cosa fare?

Una volta che sono stati individuati i sintomi di uno strappo muscolare lombare occorre cercare di curarsi nel primo stadio del dolore, infatti, se non si prendono le dovute precauzioni questo disturbo può diventare davvero debilitante.

Cosa fare quindi in caso di strappo muscolare lombare? Queste sono le prime misure immediate che contribuiranno alla guarigione:

1. Protezione: occorre proteggere la parte interessata e procedere con movimenti delicati e il più possibile limitati del muscolo contratto o
slogato muscoli.

2. Riposo: evitare di trasportare pesi o comunque attività che implicano uno sforzo per la schiena. Assumere una posizione o una postura che non provoca dolore al muscolo. Evitare attività che richiedano delle flessioni.

4. Raffreddare: Per le prime 72 ore applicare del ghiaccio sulla parte bassa della schiena per 20 minuti ogni
due ore. Ciò contribuirà a ridurre l'infiammazione e il dolore. Se il
ghiaccio diventa scomodo, interrompere immediatamente il suo utilizzo ma evitare di essere a contatto con fonti di calore che possono aumentare l'infiammazione e
il gonfiore.

5. Calore e umidità: dopo 4 giorni è possibile alternare al ghiaccio una fonte di lieve calore umido per favorire la circolazione. Applicare per 20 minuti ogni 2 ore e, volendo, alternare con del ghiaccio.

6. Graduale ritorno alla attività: quando il dolore è scomparso, è possibile tentare un graduale ritorno alla attività, magari utilizzando una fascia di protezione e sostegno. Se il dolore dovesse ripresentarsi è consigliabile consultare il medico.

Superato il periodo di trattamento immediato, occorre avere alcuni accorgimenti per evitare ricadute e curare lo strappo muscolare lombare nel lungo termine.

Ourhealthnetwork

Articoli correlati:

- sintomi di uno strappo muscolare lombare

- curare uno strappo muscolare lombare nel lungo termine

 

 

Test

Nell'ultimo mese quante volte hai avuto mal di testa?
Compila il test e riconosci i tuoi sintomi.

NEWS

Nuovo farmaco contro il dolore cronico

Venerdì 29 Agosto La buprenorfina transubuccale, BEMA, produce un significativo sollievo dal dolore cronico rispetto al placebo. Tale risultato è stato annunciato dalle aziende Endo Pharmaceuticals e BioDelivery Sciences e deriva da uno studio late stage.

Bere poco aiuta il mal di testa

Mercoledì 27 Agosto Tra gli effetti della disidratazione troviamo anche il mal di testa. In estate è opportuno correre ai ripari, soprattutto se si praticano sport e attività fisiche all’aria aperta

Blocchi nervosi periferici contro il mal di testa

Venerdì 22 Agosto
Dato di efficacia presentato al 56° congresso annuale dell'American Headache Society (AHS): i blocchi nervosi periferici sono utili contro il mal di testa